imagealt
Rubrica Soci

L’impatto della crisi Covid nel settore ristorazione (Mauro | Escalaplano)

Le considerazioni di Mauro sugli esiti che l’emergenza Covid ha generato nell’ambito della ristorazione.
Mauro gestisce assieme a suo padre e suo fratello un ristorante nelle campagne del Gerrei: il Mistral di Escalaplano.


Mauro ci racconta che il suo locale è nato circa vent’anni fa principalmente per ospitare feste e cerimonie, occasioni in cui parenti e amici si ritrovano per stare insieme, in gruppi numerosi.
Oggi la necessità di osservare le prescrizioni sanitarie legate al contenimento del Covid ha portato all’annullamento di molti ricevimenti nuziali già programmati per la scorsa primavera, per l’estate e per l’inizio dell’autunno – periodi che in condizioni ordinarie portano il massimo ricavo.

Ci spiega inoltre di aver rimodernato appena un anno fa la sala da ballo, al momento chiusa.
L’attiguo ristorante invece ha recentemente riaperto, i grandi spazi di cui dispone consentono il rispetto delle distanze, ma senza le cerimonie il volume di clienti è molto ridotto.
Anche i turisti che generalmente in questo periodo visitano il territorio in moto e che erano soliti fare tappa nel locale quest’anno scarseggiano.

Parla della difficoltà del dover comunque sostenere spese e tasse, non nasconde la preoccupazione per il futuro della sua attività, ma la passione per il suo lavoro non è stata ridimensionata dalla crisi: ci racconta con orgoglio che la maggiore gratificazione è ricevere i complimenti dai propri clienti, vederli divertire ed apprezzare la genuinità del cibo.
Mauro acquista carni, formaggi e altri prodotti da altri operatori locali con cui collabora e che a loro volta si trovano oggi in situazioni critiche.


Auguriamo a Mauro di poter ritrovare presto nel suo locale l’allegria della convivialità delle feste.

Un augurio che estendiamo a tutto il settore della ristorazione e a tutti gli operatori che nel nostro e in altri Territori stanno attraversando un momento difficoltà.