Responsive image

Chi siamo e cosa facciamo

Il nostro Gruppo di Azione Locale è una Fondazione di Partecipazione che sostiene la valorizzazione delle risorse e delle specificità materiali e immateriali dell’area Sarrabus, Gerrei, Trexenta, Campidano di Cagliari

Cos’è un Gruppo di Azione Locale

Il Gruppo di Azione Locale (GAL) è un partenariato composto da Soci privati e Soci pubblici che intendono partecipare attivamente allo sviluppo del proprio territorio.

  • I Soci privati, che costituiscono almeno la metà del numero totale dei Soci, rappresentano il tessuto economico e sociale del territorio: imprese, associazioni, operatori dei diversi settori socio-economici locali, semplici cittadini.
  • I Soci pubblici rappresentano le istituzioni: Comuni, Province, Scuole e Università, altri enti territoriali o sovralocali.

Nel GAL, Soci pubblici e Soci privati sono un unico Gruppo che si confronta e definisce le azioni da intraprendere per lo sviluppo del territorio.

A cosa serve un GAL

L’obiettivo dei Gruppi di Azione Locale è promuovere la crescita ed il miglioramento economico-sociale dei territori rurali stimolando la partecipazione attiva e consapevole dei singoli cittadini, delle imprese, degli enti locali, promuovendo reti di collaborazione aperte e inclusive per uno sviluppo coordinato e strategico coerente con l’approccio LEADER – CLLD.

La strategia per lo sviluppo viene definita nel Piano di Azione Locale

Che cos’è un Piano di Azione Locale

ll Piano di Azione Locale è il documento in cui si individuano obiettivi e azioni chiave per lo sviluppo durante il periodo di programmazione comunitaria in corso.
Viene elaborato dal territorio durante un processo partecipativo ed approvato dall’Assemblea dei Soci del GAL.
Si realizza con la collaborazione dei cittadini e di soggetti privati e pubblici.

LEADER – CLLD, cosa significa

LEADER è un acronimo francese (Liaison entre actions de développement de l’économie rurale – Collegamento tra azioni volte allo sviluppo delle economie rurali)
CLLD è un acronimo inglese (Community-led local development – Sviluppo guidato dalle comunità locali)

Le due sigle si riferiscono all’attuazione delle strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo e definiscono il riferimento per tutte le attività dei GAL.

L’approccio LEADER – CLLD si basa su una serie di obiettivi generali:

  • migliorare l’attuazione delle politiche a favore delle aree rurali, in particolare di quelle in fase di spopolamento;
  • promuovere una maggiore qualità della progettazione locale;
  • favorire la partecipazione delle comunità locali ai processi di sviluppo, contribuendo a rafforzare il dialogo tra società civile e istituzioni locali;
  • incentivare il coordinamento tra politiche, strumenti di governance e procedure per accedere ai finanziamenti comunitari.

Quadro normativo che disciplina i GAL

Il Programma di Sviluppo Regionale (P.S.R.) è il documento in cui ciascuna Regione definisce le linee di intervento per lo sviluppo dei propri territori rurali, secondo le finalità delle politiche dell’Unione Europea e i fabbisogni del contesto regionale.

Il PSR viene elaborato per ogni ciclo di programmazione comunitaria ed è finanziato con risorse europee, nazionali e regionali destinate a sostenere gli interventi nel settore agricolo – forestale.

I contenuti sono strutturati secondo un livello di dettaglio crescente: Obiettivi trasversali, Priorità, Focus area, Misure, Sottomisure, Tipi di intervento:

  • gli Obiettivi e le Priorità descrivono la logica generale dello sviluppo rurale a livello europe o e i macro-ambiti strategici per ciascuno degli Stati membri;
  • le Focus area individuano, per ciascun P.S.R., i settori d’interesse specifici in riferimento alle Priorità generali;
  • le Misure, declinate in Sottomisure e Tipi di intervento, sono gli strumenti che ciascuna Regione attiva in funzione delle iniziative da finanziare per realizzare il Programma di Sviluppo nelle aree rurali.

Le Misure rappresentano il riferimento per l’elaborazione dei Bandi, sia per quelli pubblicati dalla Regione sia per quelli pubblicati dai GAL, che attuano i Piani d’Azione elaborati col coinvolgimento della comunità locale per supportare attività mirate ed efficaci per lo sviluppo dei territori.
 

Gli organi dei GAL

  • Assemblea dei Soci
  • Consiglio di Amministrazione
  • Revisore dei conti
  • Struttura Tecnica

I GAL in Sardegna.

Attualmente in Sardegna sono stati costituiti 17 GAL: