imagealt

Rassegna stampa di venerdì 16 ottobre

Oggi su L’Unione Sarda

Notizie dal nostro Territorio

Sarrabus

L’amministrazione comunale di San Vito ha stabilito con una delibera di Giunta la scala di priorità per l’erogazione dei contributi alle associazioni che operano nel sociale:

  • il 50% dei fondi disponibili verrà destinato ad Associazioni che svolgono un servizio di assistenza socio sanitaria;
  • il 40% ad Associazioni che organizzano attività sociali rivolte in particolare ad anziani e bambini;
  • il 10% verrà erogato alle Associazioni che promuovono mostre, convegni e giornate di screening.

Previsti fondi anche per i comitati che organizzano i festeggiamenti civili e religiosi (pag. 30).

Gerrei

Il tratto di strada tra Escalaplano e Ballao in località Is Ceas è stato transennato dalla Provincia del Sud Sardegna, a causa delle crepe riaffiorate sulla carreggiata.
Il sindaco di Escalaplano Marco Lampis: «Auspichiamo un intervento nel minor tempo possibile, la strada potrebbe scivolare a valle» (pag. 29).

Trexenta

Nozze tradizionali a Guasila: una coppia ha deciso di indossare lo storico abito del paese. Tonio Schirru, maestro di balli folk di Senorbì, ha coordinato gli aspetti legati alla tradizionale esecuzione della cerimonia (pag. 29)
Tanti auguri agli sposi, Giuseppe e Maria Rosa!

Gesico è uno dei comuni con meno di 5.000 abitanti scelti da Poste Italiane in Sardegna per un progetto legato ai temi della filatelia e della scrittura legati alle tradizioni e al patrimonio culturale della comunità.
Questo pomeriggio dalle 16:00 alle 20:00, nella sede di piazza Santa Giusta, sarà possibile fare annullare una cartolina ricordo offerta dal Comune (pag. 30).

Altre notizie

Turismo

Il Presidente di Astoi Confindustria Viaggi, associazione che unisce oltre il 90% dei tour operator italiani, denuncia la crisi del comparto: «Nel turismo siamo in lockdown da marzo. Le aziende turistiche, tour operator e agenzie di viaggi in questo momento sono a fatturato zero. Non siamo come i ristoranti che devono chiudere prima e o i cinema che fanno entrare meno gente. Per noi non c’è nulla. La nostra situazione è davvero drammatica, più è dura la crisi e più miete vittime. Un mese si resiste, due si fatica ma 6-7 mesi è troppo dura e l’orizzonte è di arrivare così almeno ad aprile.
Hanno stanziato dopo tante battaglie un fondo per le agenzie e i tour operator. È un terzo di quello che avevamo chiesto ma ci sono 250 milioni. Ebbene, non li stanno distribuendo. Sono stati stanziati da agosto e sono ancora in attesa di avere l’ok dell’Unione europea. Da un giorno all’altro le aziende pensano di chiudere, ci sono dei soldi stanziati e sono fermi. È assurdo
» (pag. 15).

Viticoltura

È on line sul sito istituzionale della Regione il bando per partecipare al Programma nazionale di sostegno del settore vitivinicolo 2019-23.
L’intervento finanzierà progetti regionali che hanno come obiettivo la promozione del vino sui mercati dei paesi terzi, presentati da proponenti che hanno la sede operativa in Sardegna (pag. 15).

Occupazione

I pesanti effetti della crisi Covid sul mercato del lavoro in Sardegna: le previsioni occupazionali per il mese di ottobre registrano oltre duemila richieste di assunzioni in meno rispetto allo stesso mese dell’anno scorso.
Il Report è stato stilato dal Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal (pag. 15).