imagealt

Rassegna stampa di mercoledì 8 luglio

Oggi su L’Unione Sarda

Notizie dal nostro Territorio

Gerrei: Il Consiglio comunale di San Nicolò Gerrei ha approvato il programma triennale dei lavori pubblici 2020/2022. Tra gli interventi – in fase preliminare o esecutiva – i lavori di consolidamento dell’abitato, le opere di pulizia del canale “Rio Nuxis” per la riduzione del rischio idrogeologico, la realizzazione dell’ecocentro comunale nell’area di pertinenza dell’ex caseificio, il completamento della casa di riposo per anziani, la ristrutturazione dei locali dell’ex poliambulatorio, la riqualificazione della palestra comunale e la messa in sicurezza dell’area dell’ex casa del marchese.
Lo stanziamento complessivo ammonta a 5 milioni di euro e si compone di fondi erogati dalla Regione, dal Ministero dell’Interno, dal Consorzio Bim del Flumendosa, dall’Unione dei Comuni del Gerrei e dal Comune di San Nicolò Gerrei (pag. 25);

Trexenta: il Consiglio comunale di Senorbì ha approvato all’unanimità la delibera che prevede la conferma delle tariffe dell’imposta unica comunale (Iuc), la quale comprende tre diversi tributi: Imu (imposta sugli immobili), Tari (tassa sul servizio di raccolta dei rifiuti) e Tasi (tassa sui servizi indivisibili). Nonostante le minori entrare per il Comune dovute all’emergenza sanitaria, non sono stati previsti aumenti negli importi (pag. 25);
Sul sito del Comune di Guasila si trovano i modelli per richiedere le agevolazioni Tari sulle utenze domestiche. Domande entro 60 giorni dal verificarsi dell’evento che dà diritto all’agevolazione (pag. 25).

Altre notizie

Economia: Ieri il disegno di legge “Salva Imprese” della Giunta regionale ha avuto il via libera delle commissioni Lavoro e Attività produttive. Un ok provvisorio perché sul testo si deve esprimere oggi la commissione Bilancio e poi di nuovo la seconda e la quinta per l’approvazione definitiva (pag. 15);

Istruzione: Uno stanziamento di 236 milioni per garantire il diritto allo studio dei ragazzi delle scuole secondarie di I e II grado in condizioni di svantaggio. Lo ha annunciato la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, destinando una parte dei fondi Pon ancora disponibili.
Le scuole potranno accedere alle risorse partecipando all’Avviso pubblicato sul sito del Ministero.
Con i fondi potranno essere acquistati libri di testo scolastici digitali e cartacei, dizionari, dispositivi digitali, materiali didattici per ragazzi con bisogni educativi speciali o disturbi dell’apprendimento (pag. 9).