imagealt

Rassegna stampa di martedì 28 aprile

Oggi su L’Unione Sarda

Notizie dal nostro Territorio
Gesico: La Sindaca Cinzia Porceddu ha inviato una lettera all’assessorato regionale alla Pubblica istruzione per proporre la riapertura degli edifici scolastici del paese, chiusi da tempo a seguito del piano di dimensionamento scolastico. Locali inutilizzati ma a norma che secondo la Sindaca potrebbero rappresentare un’opportunità per programmare il ritorno alla normalità e la ripresa delle lezioni nel rispetto delle prescrizioni sanitarie legate all’emergenza Covid.
«Non sarà ragionevole pensare a una scuola completamente a distanza, anche per le carenze tecnologiche di molti territori e la conseguente difficoltà a garantire la digitalizzazione delle attività didattiche. Occorrerà quindi avere un piano B – argomenta la Sindaca – Ci proponiamo come “Comune accogliente” sia nei confronti di bambini e ragazzi di Gesico che di quelli dei paesi confinanti, riaprendo gli edifici scolastici, già pronti anche in questa fase emergenziale».

Senorbì: nel sito del Comune una nuova sezione dedicata agli aggiornamenti in tema di salute e prevenzione (servizi garantiti e sospesi, iniziative di sostegno alla popolazione, misure di prevenzione ed eventuali casi di contagio etc).
(pag. 30)

Altre notizie
Ieri il presidente della Regione Christian Solinas ha annunciato un allentamento delle misure restrittive previste nel decreto del presidente del Consiglio dei ministri: la Sardegna anticiperà la ripresa delle attività nei cantieri edili e nautici ed in molte piccole e medie imprese commerciali. Annunciati inoltre prestiti a tasso zero per le imprese turistiche (pag. 3);

Giorni decisivi sul fronte degli aiuti alle imprese nel quadro dell’emergenza economica legata al Covid-19.
L’accordo con la Banca europea degli investimenti (Bei) dovrebbe essere approvato oggi in Giunta e prevede la possibilità per le aziende sarde, comprese quelle prive di merito bancario, di accedere a prestiti fino a 800mila euro con pre ammortamento di 24 mesi e tempo di restituzione di 15 anni.
Domani alle 15 l’assessore al Bilancio Giuseppe Fasolino riferirà in commissione Attività produttive. La seduta sarà preceduta alle 11 da un vertice di maggioranza (pag. 3);

Le considerazioni dei commercianti, tra chi ha potuto riavviare le attività e chi dovrà ancora attendere (pag. 4);

Anche se in tono minore a causa dell’emergenza coronavirus, il Consiglio regionale celebrerà Sa Die De Sa Sardigna, la festività istituita nel 1993 per rievocare la cacciata dei piemontesi da Cagliari il 28 aprile del 1794. L’appuntamento è per questa mattina alle 11.30 nell’Aula consiliare del palazzo di via Roma a Cagliari. Diretta su Videolina e unionesarda.it (pag. 13).