imagealt

Rassegna stampa di martedì 21 luglio

Oggi su L’Unione Sarda

Notizie dal nostro Territorio

Trexenta
il piazzaiolo di Senorbì Marco Mulas, primo italiano a vincere il titolo di “Master Pizzachef”, entra a far parte del club “Mundo Culinario” costituito da professionisti del settore gastronomico per valorizzare la ristorazione italiana nel mondo.
«Voglio far conoscere i prodotti genuini della mia terra» ha dichiarato Marco.
La sua pizza “Trexenta” si è posizionata al 17esimo posto nel Campionato mondiale della pizza 2019 tra più di 800 concorrenti (pag. 21).


Altre notizie

Turismo
è stato pubblicato il bando a sportello per la concessione di aiuti finalizzati al sostegno urgente dell’occupazione nella filiera turistica.
Un incentivo alle imprese, ha detto il presidente Christian Solinas, «per abbattere il costo del lavoro salvaguardando occupazione e professionalità».
«L’intervento – ha sottolineato l’assessora Alessandra Zedda – sostiene le imprese della filiera turistica che abbiano assunto o assumano giovani di età inferiore ai 35 anni, disoccupati e donne over 35 anni» (pag. 12);

Itinerari
è stata costituita nei giorni scorsi la sezione Sardegna dell’associazione Dimore Storiche Italiane, sodalizio che copre oggi tutte le regioni del Paese e che riunisce le più importanti residenze (pubbliche e private) aperte al pubblico, lungo gli itinerari del turismo culturale.
L’associazione riunisce più di 4.500 proprietari di immobili storici e ha lo scopo di promuovere attività di sensibilizzazione per favorire la conservazione, la valorizzazione e la gestione delle dimore storiche, affinché tali immobili possano essere tutelati e adeguatamente preservati.
Michele Carboni, neo presidente della sezione sarda: «In pochi giorni abbiamo raccolto l’adesione di venti soci. È un segnale importante. La Sardegna è una terra ricca di storia e le dimore sul territorio rappresentano il modo migliore per raccontare la tradizione e la cultura di questa terra. Il mio più grande auspicio è che i proprietari di immobili storici presenti nella regione si uniscano a noi».
Giacomo di Thiene, presidente nazionale di ADSI: «La nostra rete costituisce il più grande museo diffuso presente sul territorio nazionale, visitato da oltre 45 milioni di persone all’anno» (pag. 12).