imagealt

Rassegna stampa di martedì 15 dicembre

Oggi su L’Unione Sarda

Notizie dal nostro Territorio

Sarrabus

I Sindaci del Sarrabus e i gestori degli impianti di distribuzione del carburante hanno inviato una lettera di protesta al Ministero dello Sviluppo economico e al Garante per la sorveglianza sui prezzi.
La benzina e il gasolio costano sino a 18 centesimi in più al litro e i cittadini sono costretti a spendere in media 10 euro in più per un pieno (pag. 30).

Altre notizie

Cibo e pandemia

L’intervista ad Andrea Segrè, agroeconomista impegnato nella lotta agli sprechi:
«La pandemia sta modificando i nostri stili di vita. Abbiamo sprecato meno e privilegiato la qualità degli alimenti. Questa crisi deve essere un’opportunità, dobbiamo trovare un senso.
Ci sono imprese, enti e associazioni che con tanti progetti manifestano attenzione all’uso delle risorse naturali e all’economia circolare e mettono in pratica gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda dell’Onu. Il cambiamento vero ci sarà quando questa minoranza diventerà maggioranza.
Assistiamo per fortuna a un reale ritorno alla terra da parte di molti giovani e mi pare un dato molto confortante, un tassello di un circuito virtuoso: meno sprechi e più attenzione ai prodotti locali senza penalizzare troppo l’agricoltore, l’anello debole della catena, che riceve una remunerazione troppo bassa
».
Segrè sottolinea inoltre il preoccupante aumento, anche in Italia, del numero di persone che non riesce ad avere accesso al cibo (pag. 8).

Emergenza Covid

Dato l’andamento della situazione epidemiologica a livello nazionale, il Comitato tecnico scientifico ha espresso la necessità di misure più rigorose.
Le due ipotesi in campo: una zona rossa nazionale nei giorni festivi e prefestivi, con i soli servizi essenziali aperti; oppure una estesa zona arancione, con negozi aperti, ristoranti chiusi, coprifuoco anticipato.
L’unica deroga alle limitazioni potrebbe riguardare gli spostamenti tra piccoli Comuni
Atteso tra oggi e domani un pronunciamento ufficiale da parte del Governo.
Omar Hassan, sindaco di Modolo e presidente Anci dei piccoli Comuni della Sardegna manifesta il proprio disaccordo sulla applicazione di un provvedimento generalizzato: «La calca nelle vie dello shopping di Roma e Milano non può determinare un lockdown anche nei nostri paesi. Ogni situazione è differente, e in modo diverso va trattata» (pag. 3)