imagealt

Rassegna stampa di martedì 12 maggio

Oggi su L’Unione Sarda

Notizie dal nostro Territorio
Senorbì: la casa di riposo diventerà comunità protetta e potrà ospitare anche gli anziani non autosufficienti. Il Comune ha ottenuto dalla Regione un finanziamento di mezzo milione di euro (pag. 27).

Altre notizie
Agricoltura: nei campi con l’aumento delle temperature si stanno ripresentando le cavallette e si teme per una nuova invasione che devasterebbe pascoli e foraggio. Coldiretti: «Stiamo monitorando la situazione al fine di chiedere interventi celeri alle istituzioni per contenere il fenomeno» (pag. 19);

Istruzione: fa discutere la proposta della ministra Azzolina che prevede il riavvio delle lezioni a settembre e l’alternanza degli studenti in aula durante la settimana: metà in classe e l’altra metà da casa con collegamento via internet.
«È una proposta inadeguata che, ancora una volta, non tiene conto delle specificità della Sardegna», afferma Maria Luisa Serra, Cisl scuola.
«Se oggi quasi 3 studenti su dieci abbandonano la scuola, figuriamoci cosa succederà quando non saranno più obbligati ad andare in classe per le lezioni» Manuel Usai, Flc-Cgil.
«Il rischio è che il diritto allo studio non sia garantito a tutti. Non tutti avranno le stesse possibilità di seguire le lezioni online. Chi garantisce uguali condizioni a tutti gli studenti? Molte scuole hanno altissime percentuali di pendolari. Se le limitazioni valgono anche nei trasporti pubblici, come faranno ad arrivare gli studenti in classe?» Anna Maria Maullu, presidente regionale Anp – associazione nazionale presidi (pag. 14);

Credito: le imprese lamentano la lentezza e la tortuosità dei sistemi burocratici che causano il pesante rallentamento delle pratiche per l’erogazione della liquidità e delle altre misure in favore di imprese e famiglie (pagg. 3 e 19).