imagealt

Rassegna stampa di lunedì 29 giugno

Oggi su L’Unione Sarda

Notizie dal nostro Territorio

Sarrabus: uno dei bagnini in servizio a Porto Tramatzu, nel litorale di Villaputzu, è riuscito a salvare una donna di 70 anni che rischiava di annegare (pag. 20);

Trexenta: mercoledì riprende l’attività prelievi della struttura ambulatoriale di Senorbì che aveva interrotto il servizio a causa dell’emergenza sanitaria per il diffondersi del Covid-19. I prelievi del sangue e gli altri esami di laboratorio (sia urgenti che programmati) si svolgeranno esclusivamente su appuntamento: per prenotare sarà quindi necessario telefonare dalle 11.30 alle 13.30 al numero 07098013980 (pag. 20).

Altre notizie

Lavoro: le donne italiane non ricevono dallo Stato tutto l’aiuto necessario per poter avere le stesse opportunità degli uomini nel mercato del lavoro, soprattutto per quanto riguarda le retribuzioni. Lo rileva il comitato europeo dei diritti sociali (Ceds) del Consiglio d’Europa sul reclamo presentato dall’ong University Women of Europe, in cui si contesta a 15 dei 47 Stati membri dell’organizzazione paneuropea di non rispettare il diritto delle donne alla parità di retribuzione e alle pari opportunità professionali (pag. 11);

Innovazione: Le imprese sarde sono state escluse dal nuovo bando per i macchinari innovativi appena pubblicato dal Ministero dello Sviluppo economico.
Uno stanziamento da 265 milioni di euro che ha come scopo quello di consentire la trasformazione tecnologica e digitale delle aziende, favorendo – come si legge nel sito del ministero – «la transizione del settore manifatturiero verso il paradigma dell’economia circolare».
A beneficiare degli incentivi – contributi a fondo perduto o a tasso agevolato fino al 75% dell’investimento – saranno soltanto le micro, piccole e medie imprese di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. E questo perché sono state utilizzate risorse europee del fondo Fesr 2014-2020 destinate alle regioni meno sviluppate, fascia nella quale la Sardegna è stata reinserita due anni fa a valere per la programmazione 2021-2027 (copertina e pag. 2).