imagealt

Rassegna stampa di giovedì 3 dicembre

Le principali notizie di oggi su L’Unione Sarda

Festività in tempo di Covid

Le regole del nuovo DPCM in vigore da domani sino all’Epifania: non saranno possibili gli spostamenti da un Comune all’altro a Natale, Santo Stefano e Capodanno; confermati il coprifuoco dalle 22 alle 6 e la chiusura dei ristoranti alle 18 – resta valida la possibilità di consegne a domicilio; dal 21 dicembre al 6 gennaio non saranno ammessi spostamenti tra Regioni (copertina e pag. .3).

Occupazione

I numeri allarmanti sull’impatto della crisi Covid nel mondo del lavoro (pag. 16)

Ambiente

I dati dell’Istituto superiore di protezione ambientale registrano che il 6,2% del territorio regionale, dal nord al sud dell’Isola, si trova in zona rossa per rischio frane.
Più che numeri sono un richiamo senza appello alla coscienza collettiva sul ruolo della natura e dell’ambiente” (Pag. 7).

Agroalimentare

Apicoltura

Le stime dell’Osservatorio Ismea contenute nel rapporto Tendenze dedicato al miele segnalano un lieve recupero della capacità produttiva nazionale.
Tuttavia preoccupa la concorrenza del prodotto estero: ogni anno entrano in Italia oltre 20 mila tonnellate di miele, con i prezzi bassi che deprimono il mercato. Emblematico il caso della Cina che esporta in Italia miele al costo di 1,25 euro al chilo (pag. 15).

Viticoltura

La Regione stanzia un milione di euro per il comparto vitivinicolo: pubblicato l’avviso a sportello per la concessione di aiuti finalizzati al sostegno economico di micro, piccole, medie e grandi imprese del settore, quali cantine e vigne.
Domande sul sito Sardegna Lavoro a partire dalle 10 di domani ed entro le 23.59 del 18 dicembre (pag. 15).