Attualmente il GAL SGT è senza struttura tecnico – amministrativa.

La struttura tecnica del GAL SGT che ha operato sino al 31 dicembre 2015 era composta da:

Direttore

Dott.ssa Cristiana Verde – cell. +39 366 9075373 – e-mail direttore@galsgt.it

Direttore Amministrativo – RAF

Dott. Valentino Acca – cell. +39 366 9044946 – e-mail raf@galsgt.it

Agente di sviluppo

Dott.ssa Roberta Ida Muscas – cell. +39 366 9075397 – e-mail agentesviluppo@galsgt.it

Assistente di gestione

Dott.ssa Emanuela Collini – cell. +39 366 9044945 – e-mail assgestione@galsgt.it

Dott.ssa Antonella Cadelano – cell. + 39 366 9075396

L’organizzazione per il funzionamento del GAL garantisce la separazione delle funzioni affinché nessun componente dell’ufficio abbia contemporaneamente più incarichi in materia di autorizzazione per le somme imputate al FEASR e che nessuno di essi svolga il proprio lavoro senza essere controllato da un responsabile supervisore.

I tecnici incaricati dei controlli amministrativi saranno persone diverse dal Direttore amministrativo che firma il verbale di istruttoria della stessa pratica e da eventuali tecnici che hanno collaborato nella fase di istruttoria.

Il Direttore ha la responsabilità dell’attuazione del PSL e del coordinamento del personale, il Direttore Amministrativo – RAF è il responsabile della fase istruttoria e opera in stretto contatto con l’Assistente di Gestione.

L’Agente di sviluppo svolge le attività di animazione, è impegnato direttamente nell’attuazione delle Azioni di sistema a regia GAL, cura l’elaborazione dei contenuti del sito.

I tecnici incaricati dei controlli opereranno in supporto alla struttura organizzativa del GAL per quanto riguarda i controlli sulla realizzazione delle opere e degli investimenti e le attività di supporto alle commissioni di valutazione.

Potranno inoltre essere attivati altri strumenti come tirocini formativi per laureati, stages e percorsi di Master & Back.

Personale e consulenti saranno selezionati mediante procedure di evidenza pubblica che conterranno criteri, relativi punteggi e tempistica della valutazione da parte delle commissioni.
La selezione del personale avverrà per valutazione dei titoli e per prova o colloquio attitudinale. Le graduatorie finali dovranno indicare: a) gli ammessi in ordine di valutazione; b) i non ammessi, specificando le motivazione.

Gli incarichi saranno affidati nel rispetto delle graduatorie. Per l’individuazione dei consulenti sarà utilizzato la modalità della short list.

Il sistema di monitoraggio sarà articolato per gestire in modo integrato i dati finanziari fisici di attuazione e procedurali. I dati vengono raccolti attraverso un sistema informatizzato di gestione del PSL, collegato al sistema regionale e nazionale.

Il sistema di controllo prevede controlli amministrativi (effettuati sulle domande) e in loco (compiuti sui beneficiari), eseguiti in modo da consentire la verifica del rispetto delle condizioni per la concessione degli aiuti.

Il sistema di valutazione viene implementato attraverso il metodo valutativo svolto localmente dalla struttura del GAL con adeguati supporti tecnici e con la partecipazione attiva del partenariato del GAL, di alcuni Opinion Leaders e beneficiari individuati tra la popolazione residente nell’area GAL.