Misura 323, tutela e riqualificazione del patrimonio rurale

Si comunica che a partire dal 20 giugno 2013 sino al 25 settembre 2013 sarà possibile presentare domanda a valere sul bando MISURA 323 – TUTELA E RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO RURALE Azione 2 – Valorizzazione del patrimonio architettonico, storico-culturale Azione 3 Conservazione e recupero degli elementi architettonici tipici del paesaggio rurale della Sardegna. La documentazione cartacea dovrà pervenire entro 5 giorni dalla scadenza, ossia il 30 settembre 2013. Il bando si propone di accrescere l’attrattività dell’area rurale, per le imprese e la popolazione, promuovendo interventi di cura e di mantenimento del territorio per la salvaguardia del paesaggio e la valorizzazione del patrimonio culturale. Le azioni previste sono le seguenti: Azione 2. – Valorizzazione del patrimonio architettonico, storico-culturale – Recupero e/o riqualificazione di aree e siti di interesse storico-culturale, architettonico, artistico, etnoantropologico, ambientale e paesaggistico, che costituiscono espressione della storia, dell’arte, della cultura e del saper fare locale, finalizzati ad una prevalente fruizione culturale. Possono essere oggetto di intervento esclusivamente i fabbricati e le relative pertinenze, di proprietà pubblica e/o privata, localizzati all’esterno dei centri urbani dei comuni C1 e D1 dell’area GAL. Azione 3. – Conservazione e recupero degli elementi architettonici tipici del paesaggio rurale della Sardegna – Recupero delle strutture caratterizzanti, per uso dei materiali, forme e tipologie costruttive, il paesaggio rurale (es: muretti a secco, capanne di pastori, vecchi mulini e frantoi, pinnetos, cortes, portali, fontanili e pozzi, forni, lavatoi, spazi ad uso comune, etc.) Possono partecipare al bando: Ente pubblico singolo o associato Imprenditori Agricoli Soggetti di diritto privato (imprese e privati cittadini).