Misura 312, secondo bando

Il bando relativo alla misura 312, persegue l’obiettivo di sostenere lo sviluppo e l’innovazione organizzativa e tecnologica delle microimprese extra agricole e la formazione di microcircuiti locali e favorire l’ingresso di giovani e donne nel mercato del lavoro. In particolare l’Azione 1 persegue l’obiettivo di fornire sostegno e diversificazione al sistema locale delle imprese e alla creazione di microimprese nel settore artigianale come rafforzamento dell’attrattività del territorio. L’azione 2 persegue il potenziamento della capacità di penetrazione commerciale delle imprese del settore agroalimentare e artigianale dell’area GAL. L’azione 3 intende migliorare l’attrattività dell’area contribuendo al rafforzamento del legame tra produzioni agricole e turismo. Le azioni previste sono: Azione 1 – Sviluppo delle attività artigianali. L’azione è volta alla creazione di nuove microimprese o allo sviluppo di quelle esistenti nel settore dell’artigianato tipico locale basato sui processi di lavorazione tradizionali nel mondo rurale ed in particolare di quello agricolo e forestale; Azione 2 – Sviluppo delle attività commerciali. L’azione tende alla integrazione del sistema economico rurale con il settore del commercio dei prodotti artigianali tipici, dei prodotti biologici e/o di qualità certificata, favorendo la creazione di nuove microimprese, la qualificazione di quelle già esistenti e/o la loro aggregazione anche attraverso l’attivazione di microcircuiti di distribuzione locale; Azione 3 – Sviluppo delle attività di servizio. L’azione è finalizzata all’avvio di nuove attività imprenditoriali e allo sviluppo di quelle esistenti.